Seleziona una pagina

I surgelati, così come li intendiamo noi oggi, cioè prodotti confezionati e sottoposti a un trattamento di congelazione rapida con successivo sotto raffreddamento, apparvero per la prima volta nel 1930 a Springfield, Mass (USA). Il loro successo giustificò la produzione di frigoriferi domestici con comparto freezer per la conservazione dei surgelati che negli stati uniti furono messi in vendita nel 1939,poco prima dell’inizio della seconda guerra mondiale. I vantaggi che i prodotti surgelati possono offrire sono diversi, ma il più importante fra questi è la possibilità di una lunga conservazione senza che si manifestino degradazioni nel sapore, nell’aspetto e nella struttura.

 

I frigoriferi congelatori e le celle frigorifere adeguate, sono le strutture più affidabili per mantenere inalterate le caratteristiche chimiche e fisiche, degli alimenti e di tutte quelle sostanze come farmaci e composti chimici utilizzate in farmacia, laboratori di analisi e ospedali utilizzando temperature comprese tra i –15 °C e i – 40 °C.

Il processo di congelamento e le relaive strutture frigorifere alimentari e scientifiche sono sottoposte ad una legislazione estremamente precisa, le sostanze devono congelare in un massimo di 4 ore e essere ad una temperatura di -18°C

E’ estremamente importante che la temperatura delle celle dei frigoriferi sia controllata elettronicamente perchè si possa intervenire prontamente in caso di un guasto.